Skip to content
29/02/2012 / sclerosimultiplait

Sclerosi Multipla in Italia

sclerosi multipla italia

La Sclerosi Multipla colpisce ogni anno in Italia circa 1800 persone e oggi se ne contano circa 52 mila sull’intero territorio nazionale.

Quando cerchiamo la definizione di Sclerosi Multipla sul web o su libri specialistici, troviamo spesso parole come cronicità, infiammatoria, demielinizzazione, autoimmune, neurodegenerativa e così via. La sclerosi multipla effettivamente è tutto ciò.
Questa malattia colpisce il sistema nervoso centrale (vale a dire il cervello e il midollo spinale), con un danneggiamento parziale o totale (fino alla perdita) progressivo della mielina – la sostanza che riveste le fibre nervose e che permette una più rapida trasmissione degli impulsi nervosi che comandano e guidano il nostro corpo. La demielinizzazione, così si definisce, è causata da un comportamento anomalo del sistema immunitario, che alterato, invece, di proteggere il corpo attacca il sistema nervoso, danneggiandone il funzionamento.

La perdita della mielina causa di conseguenza un rallentamento della normale trasmissione dei messaggi nervosi e la comparsa dei sintomi della malattia. Questo sono diversi in base alla dislocazione del “danno” e delle aree colpite maggiormente: possono presentarsi in maniera totalmente differente da un paziente all’altro, anzi in uno stesso caso si possono avere molteplici sintomi. La malattia non si manifesta in modo uniforme, ma tende ad avere, in modo alternato, periodi più aggressivi, con un’intensità maggiore dei sintomi, e periodi di remissione, con la diminuzione o la scomparsa degli stessi.
La sclerosi multipla può rivelarsi quindi in vari modi: nella percezione sensoriale, con problemi di vista – offuscamento, sdoppiamento, cecità – o formicolii, pruriti; difficoltà nei movimenti e nella coordinazione degli arti (fino ai casi più gravi che arrivano a una totale o parziale paralisi); disturbi nel linguaggio; stanchezza e debolezza sia fisica sia menatale (con perdita di concentrazione o memoria); vertigini…

Ovviamente i sintomi citati non si manifestano contemporaneamente in un unico caso, ma variano da paziente a paziente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: